Convegno: “Strategia UNICA e programmazioni di settore: quali prospettive per la Regione Basilicata”

mercoledì 3 marzo ore 9.30-11.30

Convegno: “Strategia UNICA e programmazioni di settore: quali prospettive per la Regione Basilicata”
A cura della Regione Basilicata
Palazzo dell’Annunziata, sala conferenze

La multidimensionalità della programmazione e della pianificazione
Esistono molteplici livelli di pianificazioni e di programmazioni – comunitarie, nazionali, regionali, provinciale e locale – che incidono sugli stessi ambiti territoriali e a volte anche sui medesimi tematismi. La programmazione regionale delle risorse finanziarie da investire ha inoltre moltiplicato i centri decisionali, richiede priorità di spesa in relazione a linee di intervento programmate con il rischio di una debole sinergia tra azioni e visione unitaria dello sviluppo.
È per questo necessario giungere ad un sistema di regole certe attivando forme di snellimento delle procedure e di coordinamento istituzionale. Quindi occorre un sistema incardinato in un quadro di previsioni e di responsabilità condivise, di coordinamento dei soggetti istituzionalmente competenti, di partecipazione al processo di decisione come forma di assunzione collettiva.

Introduce e coordina
Arch. Anna Abate, Dipartimento Ambiente, Regione Basilicata

Interventi

La programmazione energetica nella Regione Basilicata
Dr. Mariano Tramutoli, Ufficio Energia, Regione Basilicata

Il Piano di Sviluppo Rurale nella nuova programmazione 2007-2013
Dr. Liliana Santoro, Ufficio Autorità di Gestione P.S.R. Basilicata 2007/2013, Regione Basilicata

Territorio e Sicurezza: la vulnerabilità sismica
Ing. Giuseppe Basile, Ufficio Protezione Civile, Regione Basilicata

Territorio e Sicurezza: il rischio idrogeologico
Ing. Michele Vita, Autorità di Bacino, Regione Basilicata

L'impatto sulla coesione territoriale della programmazione dei trasporti
Prof. Angelo Luongo, Ufficio Trasporti, Regione Basilicata

discussant
Prof. Piergiuseppe Pontrandolfi, Università della Basilicata