Convegno: Il binomio paesaggio – prodotti tipici nel governo del territorio, esperienze di pianificazione locale e d’area vasta

Martedì 2 marzo ore 9.30-13.00


 

Consiglio Nazionale Agronomi e Forestali
Convegno: Il binomio paesaggio – prodotti tipici nel governo del territorio, esperienze di pianificazione locale e d’area vasta
Progetti pilota di strategie di marketing dell’agroalimentare coniugati al proprio paesaggio di riferimento

Palazzo Lanfranchi, sala delle Arcate

 

A cura del Consiglio dell’Ordine Nazionale dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali Dipartimento paesaggio e pianificazione territoriale

È condiviso all’interno della categoria professionale dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali il pensiero che solo un oculato governo delle singole componenti ambientali e antropiche all’interno di una pianificazione del territorio può conseguire l’obiettivo di conservare e valorizzare il paesaggio, mentre azioni disgiunte sui singoli elementi non può risultare pienamente efficace. Uno dei problemi per lo sviluppo di iniziative efficaci in difesa del paesaggio è legato ad un ancora insufficiente chiarimento del suo contributo allo sviluppo economico. A fronte di indagini che hanno indicato la  prevalenza dei valori paesaggistici nel valore di mercato di alcuni prodotti tipici, non è ancora stato messo in chiaro il suo ruolo nel settore dei servizi e l’indotto da esso generato. È quindi necessario chiudere il cerchio “prodotti tipici paesaggio tipico”, sviluppando sistemi di certificazione specifici, aumentando notevolmente il potenziale delle produzioni tipiche e dei servizi del paesaggio. Tale visione non può che ricollegarsi ad un diverso modo di intendere il concetto di sviluppo, non solo rivedendo le tradizionali classificazioni delle attività economiche attinenti al mondo rurale; in questo senso una seria azione di conservazione, riqualificazione e valorizzazione delle risorse paesaggistiche costituisce oggi un punto fondamentale di nuova visione dello sviluppo rurale nazionale. Gli specifici riferimenti all’ambiente agrario di alcune realtà nazionali hanno messo in luce la felice e armonica sintesi tra produttività e diversificazione ambientale, che hanno concorso alla creazione della memoria storica e culturale e, quindi, del carattere identitario dei luoghi.

 

Programma

 

9.30
Saluto delle Autorità
 

Mattia Busti, Consiglio dell’Ordine Nazionale dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali
Coordinatore Dipartimento paesaggio e pianificazione territoriale

Carmine Cocca, Presidente Ordine dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali della Provincia di Matera

Federica Caivano, Presidente della Federazione degli Ordini dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali della Basilicata

Franco Stella, Presidente della Provincia di Matera

Vincenzo Edoardo Viti, Assessore Agricoltura Regione Basilicata

 

10.10
Relazione introduttiva

Giuseppe Blasi, Direttore generale dello sviluppo rurale delle Infrastrutture e dei Servizi del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali

 

10.30
Moderatore
Antonio Cianciullo, giornalista

Sessione scientifica

Il valore del paesaggio
Prof. Tiziano Tempesta, Dipartimento Territorio e Sistemi Agroforestali dell’Università di Padova

Trasformazioni storico sociali e modo rurale
Prof. Bianca M. Torquati, Dipartimento di Scienze Economico-estimative e degli Alimenti, Sez. Scienze Economiche ed Estimative, Facoltà di Agraria Università di Perugia

Sessione esperienze professionali

Valorizzazione e salvaguardia dell'ambiente rurale attraverso lo studio di “sistemi agro-ambientali sostenibili”
Maurizia Catalano, Dipartimento di Scienze delle Produzioni Vegetali Facoltà di Agraria
Università degli Studi di Bari

Valorizzazione delle produzioni podoliche nel rispetto delle aree di interesse naturalistico del materano: produzione, trasformazione e marketing
Agr. Junior Caterina Gasperini, Matera

La certificazione di Agricoltura Biologica (Reg CEE 834/07) come strumento di valorizzazione delle produzioni e del territorio
Dott. Agr. Rita Miano, Salerno - Dott. Agr. Vincenzo Ritunnano, Matera

Esempi di valorizzazione territoriale integrata in Calabria e i Distretti rurali
Dott. Agr. Rosario Previtera, Dirigente Settore 3 Dipartimento Agricoltura, Foreste e Forestazione Regione Calabria

12.15
Discussione

12.45
Conclusioni

Andrea Sisti, Presidente Consiglio dell’Ordine Nazionale dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali